Eventi

Gli eventi

Ogni incontro programmato vedrà il coinvolgimento di circa 1000 studenti, per un totale, al termine del ciclo di convegni, di circa. 12.000 partecipanti.
Nel corso degli eventi i ragazzi potranno sperimentare un uso positivo dei social network, che diventeranno uno strumento di interazione diretta, favorendo la libera espressione di pensieri e commenti.

L’interattività dell’evento si modula con:

  • uso di un hashtag dedicato su twitter che permette di porre domande ai relatori, anche anonime;
  • commenti in diretta sulla pagina facebook di Frena il Bullo
  • selfie point per Instagram

Relatori coinvolti

Per la realizzazione del progetto sono stati scelti 36 relatori. In ogni evento saranno presenti personalità di eccellenza e autorevolezza nei rispettivi settori di specializzazione (tra psicologi e psicoterapeutici, criminologi, avvocati penalisti ed esperti informatici). Il panel dei relatori sarà quindi composto da personalità di chiara fama, impegnate, o che si sono distinte, in attività di promozione, difesa, diffusione, e costruzione di una comune cultura, o comunque di riconosciuto prestigio nei campi attinenti. Nello specifico, tra i relatori che interverranno in maniera stabile a tutti gli appuntamenti previsti, si distinguono le personalità di:

DOTT. TULLIO SEGATO, Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana, criminologo ex funzionario delle Forze dell’Ordine;

CRISTIANO CAFINI, Segretario Regionale (Regione Veneto) del S.I.A.P., Sindacato Italiano Appartenenti alla Polizia di Stato;

DOTT.SSA GIUSEPPINA FILIERI, Psicologa e Psicoterapeuta, Vicepresidente e membro del Comitato Scientifico interno della Fondazione Asso.Safe;

ALBERTO FAGGIONATO, Esperto in Social Media Marketing e Responsabile Informatico della Fondazione Asso.Safe;

CARLO PARLANGELI, Presidente dell’Associazione A.D.L.I..

Moderatrice dell’Evento

DOTT.SSA LAURA FAGGIOTTO, giornalista televisiva SKY Life Channel.

Il Comitato Scientifico

Il progetto FRENA IL BULLO si avvale della consulenza tecnica di un Comitato Scientifico composto da personalità di alto profilo professionale e di grande autorevolezza nei rispettivi settori di ricerca, naturalmente collegati ai temi in oggetto, e delle redazioni della rivista Punto di Vista.